Sei quì
Home / Ultimi articoli / Autunno con i bambini: esplorazioni all’aria aperta e piccoli tesori

Autunno con i bambini: esplorazioni all’aria aperta e piccoli tesori

L’autunno accoglie noi mamme sempre con grande frenesia ed entusiasmo, costringendoci ad abbandonare il torpore estivo per lasciare il posto alla ripresa di tutte le attività e della frettolosa routine quotidiana che non ci abbandonerà almeno fino a Natale. Nonostante le corse mattutine e le maratone quotidiane, però, ti consiglio di trovare il tempo di fermarti un attimo a guardare lo spettacolo meraviglioso che la natura ci offre in questa stagione: l’autunno è qui.

 

La temperatura si rinfresca ma i colori si riscaldano. Tutto si fa giallo, oro, rosso, arancio, ocra. Gli alberi lasciano cadere a terra i loro preziosi tesori e sembrano volerci dire: fermatevi un attimo, prendete una pausa, guardate tutto il bello che c’è attorno a voi, ammirateci prima di correre via verso i vostri importanti impegni! Io le ricordo ancora le avventurose passeggiate fatte insieme ai nonni e a mamma e papà in cerca di castagne, seguendo i sentieri che si inoltravano fitti nel cuore del bosco. Stivaletti ai piedi e cestino in mano, scrutavamo il terreno e facevamo a gara a chi ne raccoglieva di più! Il profumo della terra umida, il “cric crac” delle foglie secche e dei ramoscelli sotto i nostri passi, il camminare lento e la serenità che trasmetteva quel silenzio interrotto solo dai suoni della natura e riscaldato dai raggi del sole autunnale che filtravano tra le chiome degli alberi vestiti di colori stupendi. Ogni bambino dovrebbe avere la fortuna di poter vivere queste esperienze e di poter portare con se, una volta adulto, questi bellissimi ricordi.

 

Se non hai ancora avuto l’occasione di vivere avventure d’autunno con i tuoi bambini, non tardare oltre! Ti do qualche suggerimento per organizzare al meglio la tua esplorazione. Non occorre molta preparazione:

 

  • Abbigliamento comodo (stivaletti di gomma d’obbligo);
  • Un cestino di vimini per raccogliere i piccoli tesori del bosco – foglie, rami, castagne, ghiande, sassolini, bacche – (anche un secchiello tipo quelli da mare, va benissimo!);
  • Una macchina fotografica (una usa e getta da far utilizzare ai bimbi – vedrai che scatti!) per immortalare i momenti più belli della passeggiata e fotografare le cose che non si possono raccogliere – animali, fiori, alberi, piante particolari;
  • Un taccuino o quaderno per catalogare, appiccicare, disegnare lungo il percorso;
  • Un kit di colori, pennarelli, forbici, colla, matite e gomma utili per mettere nero su bianco pensieri, immagini, oggetti;
  • Uno zainetto con acqua, salviettine umidificate e fazzoletti di carta e soprattutto la merenda, che a pancia piena si esplora meglio!
  • Fantasia a palate, perché è la migliore guida che si possa incontrare, quella che ti permetterà di rendere la tua esplorazione davvero indimenticabile!

 

Scegli un luogo che conosci bene, adatto all’età dei tuoi bambini e alla vostra preparazione atletica (che va bene fare gli esploratori, ma la sicurezza va sempre messa al primo posto!), ma se non te la senti di avventurarti in un bosco, non c’è problema: i parchi cittadini sono altrettanto belli e ovunque ce ne sono sempre tanti tra cui scegliere. Anche i quartieri cittadini si prestano meravigliosamente alle passeggiate autunnali. In questo caso naturalmente le attività da programmare saranno altre: non raccoglierete castagne e foglie ma potrai prepararti un itinerario breve da percorrere con i tuoi bimbi alla ri-scoperta delle bellezze della vostra città in questa stagione: ci sono leggende e storie che si nascondono dietro ad un luogo che attraverserete? Ci sono personaggi famosi che lo hanno vissuto? O monumenti e edifici che ben si prestano a giocare con le forme e la creatività? Racconta tutto ai più piccoli, trasformati in una guida fuori dal comune e invitali a fantasticare, disegnare, colorare, fotografare tutto quello che li incuriosisce di più. Permetterai loro di conoscere il luogo in cui abitano, apprezzarne ogni piccolo dettaglio e vivere la loro città con molta più consapevolezza, curiosità, attenzione.

 

Sei pronta? Io e i miei compagni di viaggio sì! Se non vuoi fare tutto da sola, unisciti ai nostri Travel Lab Creativi, faremo tutte le cose che ti ho anticipato in questo post ma saremo in tanti, grandi e piccini, perché insieme è tutto più divertente.

 

Io e Sabrina Ferrero  – in arte Burabacio (https://burabacio.wordpress.com/), responsabile dei laboratori creativi ti aspettiamo a:

 

 

I Travel Lab Creativi sono stati pensati per bambini dai 4 agli 8 anni, accompagnati da almeno un genitore o un adulto, e sono comprensivi di merenda. Puoi trovare tutte le date e le informazioni di ciascun laboratorio qui (http://www.deborahcroci-traveldesigner.com/ ). E ora che sai proprio tutto, non ti resta che provarci: l’autunno aspetta solo te e i tuoi bambini!

 

calendario_mxm_milano locandina_torino locandina_varese

 

 

 

 

 

 

 

Deborah Croci
Deborah Croci

Viaggiare con i bambini è come salire su una montagna russa di quelle che quando le guardi fanno una paura pazzesca e poi ci sali sopra e scopri che invece è emozionante e divertente come non mai! Qui troverai nuove idee, ispirazioni e proposte originali per organizzare le tue vacanze family. Fatti guidare dalla spontaneità e dalla magia che solo un viaggio con i bambini può regalarti!

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in magazine.babyguest.com acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi