Sei quì
Home / Ultimi articoli / I documenti necessari per i minori in viaggio

I documenti necessari per i minori in viaggio

Mare, montagna, città d’arte. È giunto il momento di programmare le prossime vacanze estive e, tra una brochure ed un sito da consultare sulle mete più in voga, ci si ritrova a farsi domande sui documenti necessari per viaggiare insieme ai nostri figli.

La normativa in tema di “minori in viaggio” è abbastanza complessa perché è sempre in continua evoluzione e varia in base alla destinazione prescelta. Per non ritrovarsi all’ultimo momento sprovvisti dei documenti necessari è bene informarsi con largo anticipo per evitare stress e corse tra un ufficio e l’altro poco prima delle tanto sognate vacanze.

Cerchiamo, quindi, di fare chiarezza sui documenti richiesti per viaggiare in Europa e nei Paesi Extra Unione Europea, con particolare riferimento agli Stati Uniti, Paese con regole dettagliate e da seguire scrupolosamente per non rischiare di essere respinti in aeroporto.


Viaggiare in Europa

State organizzando un viaggio alla scoperta di una città d’arte europea? Oltre a mappe, ristoranti kids friendly e parchi attrezzati con giostre per i vostri bambini per trascorrere un po’ di relax è bene controllare di essere in possesso della carta d’identità valida per l’espatrio per il figlio minorenne. Sul retro del documento intestato a bambini fino ai 14 anni è indispensabile che vengano riportati i nomi dei genitori, accortezza non necessaria per gli adolescenti dai 14 ai 18 anni. La carta di identità per i minori viene rilasciata dal Comune di residenza ed ha validità triennale per i bambini fino ai 3 anni di età; ha, invece, validità 5 anni per i minori dai 3 ai 18 anni. Una volta preso l’appuntamento con l’ufficio anagrafe del Comune di residenza è necessaria la presenza del figlio e di entrambi i genitori.

In ogni caso consigliamo di verificare la documentazione necessaria per l’espatrio in Unione Europea in fase di programmazione di un viaggio con la vostra famiglia per essere informati su eventuali cambiamenti unilaterali approvati da Paesi UE come accaduto di recente. In alcuni stati dell’Unione Europea sono stati infatti ripristinati i controlli ai documenti dei viaggiatori. In caso di emergenza nazionale il Trattato di Schengen prevede la reintroduzione, solo temporanea e per un periodo limitato, del ripristino dei controlli alle frontiere interne e questo è quanto accaduto per Danimarca, Svezia, Norvegia, Austria, Germania, Francia.

 

Viaggiare Extra Unione Europea

“Passaporto bambino”. Questa è la parola d’ordine per poter organizzare un viaggio oltre oceano. Dal 26 giungo 2012, infatti è necessario che anche i bambini siano in possesso del passaporto individuale. Non è quindi più possibile iscrivere il figlio sul passaporto di uno dei genitori, pratica ammessa fino a qualche anno fa. Il nuovo passaporto per il figlio minore ha durata triennale per i bambini fino ai 3 anni di età e quinquennale per i minori dai 3 ai 17 anni.

Se state pianificando una vacanza in un Paese extra UE, quindi, il consiglio è di contattare la questura della vostra città di residenza prima possibile per conoscere l’iter burocratico e raccogliere tutta la documentazione necessaria per procedere con la richiesta di emissione del passaporto per il vostro bambino.

 

Viaggiare negli Stati Uniti

Florida o California? Questo è il dilemma! Clima mite, spiagge mozzafiato e parchi divertimenti per i nostri bimbi. La scelta finale sta maturando, ma, ancora prima della votazione finale in famiglia, è necessario informarsi sui documenti necessari per viaggiare negli Stati Uniti.

In questo caso i bambini devono possedere gli stessi documenti richiesti agli adulti e possederli a titolo individuale.

Per recarsi negli USA senza necessità di visto (quindi viaggiando per turismo soggiornando per non più di 90 giorni e possedendo un biglietto di ritorno) e usufruendo del programma “Visa Waiver Program – Viaggio senza Visto” sono validi il passaporto elettronico, il passaporto a lettura ottica rilasciato o rinnovato prima del 26 ottobre 2005 oppure il passaporto con foto digitale rilasciato tra il 26 ottobre 2005 e il 26 ottobre 2006.

Oltre a ciò è obbligatorio compilare online il modulo per l’ottenere il permesso di viaggio ESTA, almeno 72 ore prima della partenza per gli USA ad un costo di 14 dollari sul sito ufficiale del Department of Homeland Security.

 

Adesso che è stata fatta chiarezza sui documenti necessari per viaggiare, quale meta avete scelto per trascorrere le prossime vacanze insieme ai vostri bambini?

 

BabyGuest
BabyGuest
A noi piace tutto quello che è bello, buono e nuovo e ci piace condividerlo con i "nostri compagni di viaggio". Seguiteci, ci divertiremo. Parola di Babyguest! E scriveteci su: info@babyguest.com

Articoli simili

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in magazine.babyguest.com acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi