Sei quì
Home / Ultimi articoli / 5 errori da evitare quando si viaggia con bimbi piccoli

5 errori da evitare quando si viaggia con bimbi piccoli

Viaggiando con i bimbi, certe accortezze si imparano con l’esperienza, ma dobbiamo ammettere che le prime volte capita di fare errori grossolani…un classico esempio? Arrivati in hotel ci si accorge di aver dimenticato di noleggiare il lettino per il bimbo…e solo in quel momento ci si rende conto che non ce ne sono più di disponibili. Certe dimenticanze sono più basilari: ad esempio mai viaggiare in aereo senza un cambio perché il nostro piccolino potrebbe lasciarci addosso un ricordino del suo mal d’aria…

Il rischio di sbagliare o dimenticare qualcosa c’è sempre, per questo abbiamo provato a stilare una checklist di cose da evitare, per partire preparati e con l’atteggiamento giusto. Pronti per il prossimo viaggio?

 

Errore #1: rinunciare a viaggiare

foto2Sembra banale, ma non è così! Spesso infatti si decide di non partire per paura di interrompere la routine e i ritmi del sonno e delle pappe del bimbo. Ma viaggiare è un’esperienza che fa bene a tutta la famiglia, e che vi metterà alla prova, facendovi imparare ad adattarvi e a trovare soluzioni per conciliare le abitudini del bimbo con i piccoli cambiamenti che inevitabilmente si presenteranno. Scegliete una meta rilassante, il “cambio d’aria” e uscire dalla routine farà bene a tutta la famiglia e vi farà scoprire un nuovo modo di stare insieme.

 

Errore #2: esagerare con i bagagli

Mettete in valigia solo le cose più leggere, e noleggiate il resto del baby-equipaggiamento, in modo da trovarlo già pronto e consegnato al momento dell’arrivo a destinazione. In questo BabyGuest può esservi di grande aiuto: attraverso il sito potete facilmente noleggiare lettino, biancheria da letto, materasso, marsupio, passeggino, seggiolino per auto, scalda-biberon e molto altro. Il tutto sarà recapitato nella località di destinazione e vi accoglierà pronto all’uso, completamente igienizzato, al vostro arrivo. Questa soluzione vi permetterà di spostarvi in aereo o in treno senza l’ingombro di pesanti bagagli extra, e in auto senza dover stipare il bagagliaio fino all’impossibile.

 

Errore#3: non tenere le cose essenziali a immediata disposizione

Nella borsa che portate a tracolla non devono mancare alcune cose essenziali, soprattutto se viaggiate con bambini molto piccoli, che hanno bisogno di voi per ogni piccola necessità: salviettine umidificate, pannolini, telo-fasciatoio pieghevole, crema emolliente, un paio di salviette para rigurgito, una bavetta, una copertina per avvolgere il piccolo durante i suoi pisolini, un cambio per voi e per lui, e, se è estate, un cappellino per il sole e una crema solare. Portate anche il giocattolino o il pupazzo a cui è più affezionato, per tranquillizzarlo durante il viaggio. Un consiglio utile infine è di applicare una targhetta con il vostro nome e i vostri recapiti sulla borsa, così, in caso venga persa o dimenticata da qualche parte, la persona che la troverà riuscirà a contattarvi velocemente.

 

Errore #4: non essere flessibili

In viaggio e in vacanza inevitabilmente i ritmi del bimbo cambiano. È preferibile assecondare questi piccoli cambiamenti e aggiustamenti, piuttosto che attenersi in maniera rigida a una routine che sarebbe impossibile rispettare. Al rientro i ritmi saranno ristabiliti, ma mentre siamo via conviene affrontare il soggiorno in maniera rilassata, senza rinunciare a fare attività che vi sembrano interessanti e divertenti solo perché rompono gli schemi usuali. Uscite, divertitevi, lasciate che i bimbi siano attivi e si stanchino; se avete predisposto un lettino comodo per la nanna e avete a disposizione il passeggino noleggiato, avranno modo di riposarsi al momento opportuno.

 

Errore #5: non chiedere consigli

foto3Dopo esservi preparati leggendo guide, articoli di riviste e resoconti di viaggio sulla meta scelta, parlate con i vostri amici e confrontatevi con le loro esperienze, soprattutto se sono già stati nella stessa destinazione con i loro piccoli. Anche una volta arrivati, che soggiorniate in hotel, guesthouse, B&B, appartamento o altro, non esitate a chiedere ai responsabili e al personale della struttura suggerimenti su come spostarvi e su cose che potrebbero facilitare il vostro soggiorno. Anche se suonano come domande ‘da turista’, non siate timidi, potrebbero facilitare la permanenza a voi e al vostro bimbo, dal momento che vengono da persone che vivono abitualmente in quella città o località.

 

Infine, quello che riteniamo essere il consiglio più importante: quando si pianifica un viaggio è bene essere positivi e rilassati, affrontare con piacere il progetto della vacanza, e trasmettere queste sensazioni ai vostri bimbi, che coglieranno il vostro entusiasmo piuttosto che le preoccupazioni, spesso inutili e anche un po’ dannose.

Fate in modo che la preparazione in vista della partenza sia un momento anch’esso piacevole: questo vi aiuterà a rimanere più concentrati, a evitare dimenticanze, e a godervi la meritata vacanza con più tranquillità una volta arrivati.

 

BabyGuest
BabyGuest

A noi piace tutto quello che è bello, buono e nuovo e ci piace condividerlo con i “nostri compagni di viaggio”.
Seguiteci, ci divertiremo. Parola di Babyguest! E scriveteci su: info@babyguest.com

Articoli simili

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in magazine.babyguest.com acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi